Questo sito contribuisce alla audience di

'pasta sfoglia'

Gen 24 2017

Capodanno cinese: impariamo a fare gli involtini primavera

Come preparare gli involtini primavera in poche semplici mosse per festeggiare il nuovo anno del calendario cinese

involtini-primavera

Il 28 gennaio 2017 si festeggia il Capodanno cinese: si dice addio all’anno della Scimmia e si dà il benvenuto all’anno del Gallo, con le immancabili promesse di cambiamenti propizi che vengono dallo zodiaco.

In Cina e nelle china town delle nostre città si celebra questa importantissima festività con addobbi (rigorosamente rossi!), canti, danze, spettacoli, fuochi d’artificio, lanterne volanti e soprattutto con una montagna di cibo.

E siccome il Capodanno cinese non è altro che la Festa di Primavera, vogliamo anche noi celebrare l’arrivo dell’anno del Gallo e il risveglio della natura con un piatto tipico della cucina della terra di Mao: gli involtini primavera appunto!

Gli involtini primavera sono nati circa duemila anni fa proprio come piatto celebrativo per la Festa di Primavera (da cui prendono il nome). Mangiarli all’inizio di un nuovo anno aveva un significato scaramantico: si riteneva infatti che fossero di buon auspicio per tenere lontani eventi nefasti e calamità nei 13 mesi successivi, ovvero la durata di un anno lunare.

Continua a leggere »

No Commenti

Lug 02 2015

Panzerotti di ricotta e formaggio

Panzerotti di ricotta e formaggio © De Agostini Picture Library

Panzerotti di ricotta e formaggio © De Agostini Picture Library

Utilizzando la pasta sfoglia già pronta si possono preparare deliziosi bocconcini vegetariani da mangiare quando si vuole!

Continua a leggere »

No Commenti

Nov 17 2014

Tortine salate alla bietola

Pubblicato in ANTIPASTI

Tortine salate alla bietola

Tortine salate alla bietola

Ideali come antipasto, le tortine salate alla bietola sapranno come stuzzicare al meglio l’appetito.

Tortine salate alla bietola
Portata: Antipasto
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Ingredienti
  • bietole, 500 gr.
  • ricotta, 250 gr.
  • uovo, 1
  • latte q.b.
  • parmigiano reggiano, q.b.
  • burro. 50 gr.
  • sale e pepe q.b.
Procedimento
  1. Per fare le tortine salate di bietola bisogna inanzitutto preparare la pasta sfoglia perfetta.
  2. Mentre fate riposare la sfoglia, lessate le biotole nella pentola a pressione avendo cura di lasciarle al dente.
  3. In una padella fate saltare nel burro le bietole lessate per qualche minuto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare in una ciotola.
  4. Aggiungete poi al composto il sale, il pepe, la ricotta, l'uovo sbattuto e il latte.
  5. Mettete ora la sfoglia negli stampini, riempite con il composto di biete e ricotta.
  6. Cospargete poi le tortine salate alla bietola con il parmigiano reggiano ed una nocciolina di burro.
  7. Infornate a 180° per circa una mezz'ora.
  8. Servite calde o fredde a seconda del vostro gusto.
Note
La bietola contiene vitamine, fibre, acido folico e sali minerali. Inoltre le foglie esteriori, che sono le più verdi, contengono la maggior quantità di vitamine e carotene.

 

No Commenti

Nov 28 2012

Torta sfogliata

Pubblicato in DOLCI

torta sfogliata

TORTA SFOGLIATA

Ingredienti :

1 rotolo di pasta sfoglia
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio e mezzo di burro
granella di mandorle
cannella (facoltativa)

Procedimento per la preparazione della Torta sfogliata:

Rare volte si sono viste torte con così pochi ingredienti. E rare volte si sono viste torte così semplici da fare. Infatti, a meno che non ci si impegni a fare la pasta sfoglia in casa, il procedimento è davvero di una semplicità disarmante. Ovviamente la versione che leggerete è una delle mille possibili. Largo spazio alla fantasia, tenendo anche conto che, se utilizzate i rotoli di sfoglia classici, il dolce viene piccolino, quindi potrete sbizzarrirvi e prepararne più di uno! Qui è proprio il caso di dirlo: minima spesa, massima resa!

Prendete il rotolo di pasta sfoglia e tiratelo leggermente con il mattarello, in modo da assottigliarlo un po’.

In una ciottola lavorate il burro con due cucchiai di zucchero. Deve diventare una crema omogenea e morbida, perciò è consigliabile togliere il burro dal frigo un po’ prima di iniziare (oppure scaldatelo pochi secondi al microonde).

Spalmate la crema così ottenuta sulla sfoglia, aiutandovi con una spatola. Cospargete con la granella di mandorle e la cannella (facoltativa).

Chiudete il tutto arrotolando la sfoglia con l’aiuto della carta forno. Tagliate per il lungo il rotolo, ottenendo due metà. Girate le due metà in modo che la parte in cui si vede il ripieno risulti esterna e unitele per un’estremità. Attorcigliate le due parti (cercando di mantenere sempre la parte in cui si vede il ripieno all’esterno). Unite le due parti finali per ottenere una ciambella.

Cospargete con lo zucchero rimanente e un po’ di cannella (facoltativa).

Infornate a forno preriscaldato a 200 gradi per circa 15 minuti.

Lasciate raffreddare e…iniziate subito la seconda!!!

Buon appetito!

No Commenti

Set 22 2012

Ravioli di sfoglia con pomodori secchi

Pubblicato in ANTIPASTI,RUSTICI E PIZZE

2 Confezioni di pasta sfoglia
100 gr di pomodori secchi
80 gr di tonno
una manciata di capperi
una manciata di olive (nere o verdi)
2 acciughe
peperoncino (facoltativo)
uno spicchio di aglio (o mezzo a seconda del gusto)
olio q.b.
sale q.b.
prezzemolo
un uovo
semi di sesamo o di papavero per guarnire (facoltativi)

Procedimento per la preparazione dei ravioli di sfoglia con pomodori secchi

L’antipasto è il piatto di introduzione a quello che sarà poi il pasto principale. Ecco perché proporre ai vostri ospiti anonime ciotoline con salatini o patatine, che dopo 5 minuti assumono la consistenza del chewing gum, non stimolerà di certo il loro appetito anzi, al contrario, li farà tremare al pensiero di ciò che li attende. Presentatevi al meglio con questi appetizers veloci, raffinati e decisamente saporiti.

In un mixer unite i pomodori secchi, i capperi (risciacquateli sia che usiate quelli sotto sale sia che usiate quelli sottaceto), le olive denocciolate, le acciughe, il tonno, l’aglio (privato dell’anima) e il prezzemolo. Date una prima girata per amalgamare gli ingredienti e aggiungete l’olio (un cucchiaio dovrebbe bastare, ma, se usate i pomodori sottolio, regolatevi affinché l’impasto non risulti troppo unto). Continuate a tritare il tutto aggiustando di sale e di pepe a vostro gusto e aggiungendo, se vi piace, il peperoncino. Decidete voi se creare una crema liscia o se lasciare gli ingredienti a pezzettini piccoli ma comunque distinguibili al gusto. Una variante, qualora voleste metterci un tocco di croccantezza, è l’aggiunta di noci o mandorle.

Stendete la sfoglia e, con un bicchiere abbastanza grande, ricavatene tanti cerchi. Se avete lo strumento apposito per i ravioli va benissimo. Mettete un cucchiaino abbondante di impasto al centro e richiudeteli a mezzaluna, premendo i bordi con una forchetta per sigillarli meglio.
Spennellate i ravioli con l’uovo sbattuto e cospargeteli con sesamo o semi di papavero. Se non vi piacciono, lasciateli al naturale. Praticate un piccolo taglio (o bucherellateli ) per non farli scoppiare in cottura.

Cuoceteli per circa 20 minuti nel forno a 200 gradi, finché la sfoglia sarà ben dorata.
Lasciate intiepidire e servite.

Un antipasto da acquolina in bocca!

No Commenti