Questo sito contribuisce alla audience di

'Dolci di Natale'

Nov 25 2016

Omini di pan di zenzero: una ricetta da fare con i bambini

Pubblicato in DOLCI

Perfetti da regalare o da usare come decorazione per la tavola o l’albero di Natale, gli omini di pan di zenzero sono una ricetta divertente da fare con i più piccoli

omini_pan_zenzero

Vi ricordate l’irresistibile omino di pan di zenzero parlante della saga di Shrek? È uno dei beniamini dei film, amato da grandi e piccini per la sua simpatia travolgente e il suo aspetto tenerissimo.

A ispirare il personaggio una fiaba molto nota nei paesi anglosassoni, che a sua volta ha preso spunto da una golosa ricetta tipica di Inghilterra, Nord America e Europa settentrionale: i gingerbread men, i biscotti di pan di zenzero a forma di omini stilizzati che vengono preparati prevalentemente nel periodo natalizio.

L’impasto è a base di farina, burro, zucchero, miele e uova, ma le vere protagoniste sono le spezie profumate, come la cannella e, soprattutto, lo zenzero.

A renderli ancora più simpatici c’è poi la glassa colorata, con cui disegnare occhi, bocca e abiti per caratterizzare i nostri omini di pan di zenzero come più ci piace.

Realizzarli è così semplice e divertente che potete coinvolgere anche i bambini nella preparazione e nella decorazione dei biscotti, magari proprio raccontandogli la famosa fiaba.

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Omini di pan di zenzero: una ricetta da fare con i bambini

Nov 10 2016

Torrone morbido al cioccolato

Pubblicato in DOLCI

Prodotto della tradizione abruzzese, il torrone di cioccolato è una delizia da provare. Ecco la ricetta per prepararlo con le vostre mani

torrone_cioccolato

Winter is coming! E con l’inverno tornano sulle nostre tavole tanti prodotti speciali che mancavano da quasi un anno, come il golosissimo torrone. Dolce di antichissima origine, fatto con frutta secca, miele e zucchero, ne esistono tantissimi tipi diversi, che si differenziano per l’aggiunta di ingredienti particolari o per la consistenza dell’impasto.

In Italia i più noti sono quello di Cremona, croccante, avvolto da ostie e ricco di mandorle, miele e nocciole, quello siciliano, che aggiunge alla pasta anche i semi di sesamo, e quello dell’Aquila, ancora più goloso grazie alla presenza di un ingrediente speciale: il cioccolato.

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Torrone morbido al cioccolato

Nov 26 2013

Idea dolce per Natale? Gunther la Renna con il Pancarrè

Pubblicato in DOLCI,RICETTE DI NATALE

renna
Foto e articolo da fonte originale (inglese): http://littlenummies.net/2010/12/gunther-the-reindeer/

Un'idea originale, della serie funny food, per la nostra tavola di Natale?
Creiamo un dolce a forma di Gunther con una fetta di pancarrè! (La renna di Babbo Natale) 

Ingredienti

Pancarrè (del tipo che preferite)
Cioccolatini M&M's colorati
Mini marshmallows
Palline di cioccolato

Ecco il procedimento, molto semplice ma dal risultato assicurato 🙂 

Realizzare la testa della renna tagliando il pancarrè a forma di cuore, tagliare anche le due orecchie, e costruire le corna con la crosta della fetta.

Tagliare a metà un mini marshmallow per realizzare gli occhi bianchi, e palline di cioccolato per le pupille. Per il naso rosso usiamo un m&m's 🙂 

Facile, vero? 

Commenti disabilitati su Idea dolce per Natale? Gunther la Renna con il Pancarrè

Dic 21 2010

Biscotti di Natale

biscotti di natale

Ecco un video con la ricetta per creare simpatici biscotti di Natale a forma di stelline. Otterrete dei magnifici biscotti al cioccolato e arancia.
Visitate http://www.infanziadelbambino.com per la ricetta completa!
 

Commenti disabilitati su Biscotti di Natale

Dic 23 2009

L’albero goloso

Pubblicato in DOLCI,RICETTE DI NATALE

Ingredienti:
 
160 grammi di mandorle pelate
150 grammi di cioccolato fondente
150 grammi di zucchero
70 grammi di burro
6 uova
1 cucchiaio di rum
1 cucchiaio di brandy
1 presa di sale

Per farcire
 
8 marroni glassati
8 datteri freschi
marmellata di marroni

Per decorare

800 grammi di panna montata
palline di zucchero colorate  
 
Preparazione dell'albero di Natale:

Lasciate ammorbidire lo zucchero a temperatura ambiente e poi lavoratelo con lo zucchero e le uova fino a ottenere una crema.
Spezzettate il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria.
Mescolando con una spatola, unite il cioccolato e la crema dolce di burro e uova.
Senza smettere di mescolare, aggiungete le mandorle finemente tritate, il rum e il brandy.
Inglobate ora gli albumi montati a neve ben ferma con l’aggiunta di un pizzico di sale.
Versate l’impasto in uno stampo a forma di albero di Natale rivestito con carta da forno bagnata e ben strizzata.
Se ne avanza, riempite anche degli stampi più piccoli a forma di stella.
Infornate e cuocete per 35 minuti nel forno già caldo a 180 gradi.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di sformare.
Pennellate la superficie della torta con la crema di marroni e poi create al centro un piccolo cumulo di un trito misto di marroni glassati.
Poco prima di servire in tavola, montate la panna e poi adoperatela per coprire il dolce, e decorate i bordi con le palline di zucchero colorate.

Commenti disabilitati su L’albero goloso

Nov 30 2007

Scorzette candite ricoperte di cioccolato

Pubblicato in DOLCI

La mamma è sempre la mamma…la mia va pazza per le scorzette di arance candite. Nel periodo di Natale ce ne arrivano di ogni marca, compreso quelle di produzione propria di pasticcerie riconosciute ed apprezzate…

Eppure noi abbiamo la nostra tradizione. Le dobbiamo preparare in casa, hanno tutto un altro sapore. Il sapore dello stare insieme a chiaccherare, a ridere e sporcare pentole e tegami. Il sapore del Natale. Quello fatto di dolcetti brutti eppure i migliori del mondo…Chissà che con la ricetta non vi possa trasmettere anche questo…chissà che non sia la prima di altre Ricette di Casa Mia…intanto…buon lavoro!!!

Scorzette  di agrumi candite ricoperte di cioccolato

Ingredienti:
2 arance non trattate,
2 limoni non trattati,
300 gr di zucchero semolato,
400 gr di cioccolata fondente,
10 g burro

Sbucciate la frutta: dovete prelevare tutta la scorza colorata con la parte bianca sotto, senza però asportare pellicine o polpa. Il modo più semplice è di incidere la buccia a raggi, con un coltellino ben affilato, affondando la lama, e toglierla con la dita.
Tagliate la scorza a strisce larghe mezzo centimetro circa.
Scaldate un pentolino di acqua e, quando bolle, tuffatevi le scorze. Lasciatele bollire per mezzo minuto, scolate e ripetete questa operazione altre due volte. Ha il duplice scopo di eliminare parte dell'olio essenziale amaro della scorza, di eliminare impurità e prodotti usati per la coltivazione e di ammorbidire le scorze.
Mettete lo zucchero in un pentolino e unite 1,5 dl di acqua. Portate a ebollizione e tuffate le scorzette in questo sciroppo.
Abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere, con il coperchio, per 40 minuti circa. Alla fine le scorzette saranno traslucide. Ogni tanto, durante la cottura, controllate che lo sciroppo non sia del tutto evaporato e che non inizi a bruciare. Non mescolate: rischiate di schizzare le pareti della pentola con lo sciroppo che brucerebbe.
Alla fine togliete le scorzette con una forchetta e deponetele su una griglia. Lasciatele asciugare molto bene, per almeno 24 ore, in un luogo asciutto.
Tuffate le scorzette in una ciotola di zucchero semolato e mescolate bene, poi prelevatele e scuotete per eliminare lo zucchero in eccesso.
Se sono perfettamente asciutte, le potete conservare per diverse settimane, ben chiuse in un vasetto a chiusura ermetica.
Se volete essere come la mia mamma, golosi al massimo, provate a ricoprirle di cioccolato fondente… una cosa indescrivilbile! Attenzione, però, in questo caso non passatele nello zucchero semolato, ma mettete il cioccolato fondente a pezzetti e il burro in una ciotola e fate sciogliere il tutto a bagnomaria a fuoco molto basso; immergete le scorzette una per volta (con due forchette si rigirano e si ricoprono meglio), quindi scolatele e lasciate sgocciolare il cioccolato in eccesso. Ponetele sulla gratella, su un foglio di carta forno, finché si saranno ben indurite…

3 Commenti