Questo sito contribuisce alla audience di

'Cipolla'

Mag 29 2015

Salsa al curry

Pubblicato in SALSE E CONFETTURE

Salsa al curry © De Agostini Picture Library

Salsa al curry © De Agostini Picture Library

Forse è la più famosa salsa indiana, che si accompagna soprattutto a carne e pesce: preparala tu!

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Salsa al curry

Mag 20 2015

Riso con fegatini e piselli

Pubblicato in PIATTI UNICI

 Riso con fegatini e piselli  © De Agostini Picture Library

Riso con fegatini e piselli © De Agostini Picture Library

Per questa ricetta è consigliabile utilizzare del riso Basmati…

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Riso con fegatini e piselli

Mag 13 2015

Pappardelle con fegato alla senape

 Pappardelle con fegato alla senape © De Agostini Picture Library

Pappardelle con fegato alla senape © De Agostini Picture Library

Le pappardelle sono simili alle fettuccine ma sono più larghe e porose, e si sposano molto bene con sughi molto saporiti come questo…

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Pappardelle con fegato alla senape

Apr 23 2015

Riso con salsiccia e spinaci

Pubblicato in PIATTI UNICI,PRIMI PIATTI

Riso con salsiccia e spinaci © De Agostini Picture Library

Riso con salsiccia e spinaci © De Agostini Picture Library

Un primo che, grazie all’aggiunta della carne e della verdura, può essere tranquillamente anche una piatto unico.

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Riso con salsiccia e spinaci

Mar 27 2015

Rishta con lenticchie

Pubblicato in PRIMI PIATTI

 Rishta con lenticchie © De Agostini Picture Library

Rishta con lenticchie © De Agostini Picture Library

Il termine ‘rishta’ indica la pasta fresca all’uovo nei Paesi arabi. E il condimento è molto appetitoso…

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Rishta con lenticchie

Mar 27 2015

Muquequa di pesce

Muquequa di pesce © De Agostini Picture Library

Muquequa di pesce © De Agostini Picture Library

In questo piatto di pesce il tocco esotico è dato dal latte di cocco…

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Muquequa di pesce

Mar 17 2015

Zuppa di cipollotti

Pubblicato in PIATTI UNICI

Zuppa di cipollotti © De Agostini Picture Library

Zuppa di cipollotti © De Agostini Picture Library

I cipollotti, ortaggi freschi e di stagione, sono la base per questo inedito fingerfood, da servire in ciotoline: ecco come si prepara.

Continua a leggere »

Commenti disabilitati su Zuppa di cipollotti

Nov 06 2014

Brodo vegetale

Pubblicato in PRIMI PIATTI

Brodo vegetale © Marzia Giacobbe -Fotolia.com

Brodo vegetale © Marzia Giacobbe -Fotolia.com

Il brodo vegetale è un fondamentale della cucina. Impariamo a farlo con questa semplice ricetta.

Brodo vegetale
Portata: Primo piatto
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Ingredienti
  • acqua, 1.5 l.
  • cipolla, 1
  • carota, 1
  • sedano, 1
  • alloro, 1 foglia
  • sale grosso, q.b.
Procedimento
  1. Per preparare un ottimo brodo vegetale basta far bollire nell'acqua una cipolla tagliata in quattro parti, una carota spelata, una foglia d'alloro e una bella costa di sedano. Quando l'acqua bolle aggiungete una manciata di sale grosso. Chiudete con un coperchio e fate sobbollire il brodo almeno per 30'. A cottura ultimata filtrate il brodo con un colino ed il gioco è fatto!
Note
Il brodo vegetale è un attore fondamentale in cucina. Quando decide di fare il brodo, preparatelo in abbondanza e surgelate quello che non usate nell'immediato. Può sempre capitare di dover cucinare un buon risottino al volo!

Commenti disabilitati su Brodo vegetale

Nov 15 2012

Cipolla: proprietà e benefici per la salute

Pubblicato in Dieta e salute

cipolla e salute

LA CIPOLLA… OLTRE IL SEMPLICE SOFFRITTO

O la si ama o la si odia. Molti la evitano per scongiurare l’emarginazione sociale. Altri se ne fregano e la infilano in ogni piatto, fritta, cruda, brasata e chi più ne ha più ne metta. Rossa, bionda, bianca…fresca o surgelata…a fettine o tritata è davvero un jolly in cucina. Ma può una pianta così polivalente avere un uso limitato alla gastronomia? Ovviamente no.

Innanzitutto alcuni dati tecnici. Composta per l’85 per cento di acqua, la cipolla (dal latino tardo cepulla, diminutivo di cepa, che significava appunto cipolla) contiene un totale di circa 150 sostanze, tra cui vitamine A, B, C e PP,  sali minerali, fermenti che aiutano digestione e metabolismo, oligoelementi come ferro, zolfo, potassio, magnesio, calcio e fluoro. Da non dimenticare la presenza di flavonoidi (azione diuretica) e l’ormone vegetale glucochinina con azione antidiabetica.

Purtroppo spesso e volentieri ci si ferma a giudicare lo spiacevole effetto che la cipolla ha sull’alito di chi la consuma, senza informarsi sulle proprietà terapeutiche di questa antichissima pianta (se ne hanno notizie già dall’antico Egitto). Ecco quindi un rapido elenco di usi alternativi di questo profumatissimo (e, perché non sottolinearlo, economicissimo) bulbo.

BENEFICI PER LA SALUTE

La cipolla è, assieme all’aglio, un ottimo antibiotico naturale. Per questo può essere utile in caso di raffreddori, bronchiti, mal di denti, laringiti e infezioni intestinali. La sua proprietà espettorante aiuta lo scioglimento del catarro e la rende utile nel caso di infezioni alle vie respiratorie. Un metodo alternativo per assumerla prevede il suo utilizzo unito al miele. Dopo aver tagliato a fettine sottili la cipolla, cospargetela di miele. Ripetete l’operazione 3 o 4 volte al dì e lasciate riposare per un giorno intero. Assumete quindi il miele per 3 volte al giorno. Al posto delle fettine si può utilizzare direttamente la cipolla tritata e lasciata macerare nel miele a temperatura ambiente. Certo, l’odore è abbastanza insistente, ma nulla può essere paragonato alla fastidiosissima insonnia causata dalla tosse.
Proprio la sua caratteristica di antibiotico mette la cipolla in campo anche quando si parla di prevenzione dentale. Bastano 3 minuti di masticazione di una cipolla cruda per eliminare i numerosi germi presenti nel cavo orale. Certo, poi dovrete rinchiudervi in casa…potete approfittarne per leggere un buon libro o fare le pulizie di primavera!

Tutti conoscono le potenti proprietà diuretiche della cipolla. Il suo infuso, ottenuto dalla macerazione del bulbo nel vino bianco, può essere utilizzato da tutti coloro che hanno problemi alle vie urinarie (come bruciori) e renali (si possono anche ridurre i calcoli).  Depura, sgonfia, fa fare molta plin plin (come un famoso uccellino ci dice in tv quotidianamente), ha una buona azione ipoglicemizzante che la rende ottima per i diabetici (che, in caso di consumo elevato, dovranno tenere sempre molto controllato il livello di glicemia) e aiuta ad abbassare la pressione, dando quindi anche un valido sostegno al cuore.

EFFETTI COLLATERALI E CONTROINDICAZIONI

Non vendono la cipolla con il bugiardino tipico dei medicinali, ma è bene sapere che, pur non essendoci particolari controindicazioni nella sua assunzione, alcuni soggetti potrebbero non ricavare dei benefici dal suo utilizzo. Al di là dell’allergia alla pianta in sé, è sconsigliabile il suo uso quotidiano e in dosi elevate in caso di gravidanza, durante l’allattamento o per chi utilizza farmaci anticoagulanti, dato che la cipolla aumenta la fluidità del sangue. Infine se vi state sottoponendo a una terapia a base di litio, evitate la cipolla in quanto ne riduce l’assorbimento.

Detto ciò, non si possono tralasciare i due punti focali post assunzione di cipolla: alitosi e bruciore di stomaco. Per aumentarne la digeribilità, potete ammollare le cipolle in acqua e vino bianco oppure acqua e dado prima di procedere con la cottura, altrimenti, se dovete consumarle crude, tamponatele con sale fino e lavatele bene prima di mangiarle. L’alito cattivo è rimediabile facendo un bagno alla cipolla in acqua acidulata prima di consumarla, oppure masticando due chiodi di garofano subito dopo il pasto.

Un altro rimedio facilissimo e che non rovina il sapore della cipolla? Mangiarla in compagnia, così nessuno noterà il vostro alito. Semplice, no?

Prova a chiedere sui social media ai tuoi amici cosa ne pensano ;)!

Commenti disabilitati su Cipolla: proprietà e benefici per la salute

Ago 15 2007

Frittata di Cipolle Tropea

Pubblicato in SECONDI PIATTI

Per tutti Voi veri intenditori, buongustai e buone forchette una ricetta tipica, che potreste assaggiare nel tradizionale pranzo al sacco consumato sulle spiagge della Costa degli Dei:

FRITTATA DI CIPOLLE ROSSE DI TROPEA

lngredienti per 4 persone

1 Kg di Cipolle rosse di Tropea, 4 Uova, Formaggio parmigiano, Olio d’oliva, Sale e Pepe.

Affettate sottilmente le cipolle e lasciatele cuocere in una padella leggermente unta  per un tempo sufficiente a farle appassire. Toglietele dal fuoco e lasciatele raffreddare. Fatto ciò, rompete le uova in una terrina, sbattetele con una forchetta finché saranno spumeggianti, con aggiunta di sale, pepe e parmigiano grattuggiato in abbondanza; unite anche le cipolle, sgocciolate dall’eventuale acqua di cottura, e incorporatele con cura al resto del preparato. Il composto di uova e cipolle va messo in una padella di adeguate dimensioni, precedentemente unta, e fatto cuocere a fuoco moderato fino a quando entrambi i lati non assumono un bel colore caramellato.

Che altro aggiungere….Buon appetito!!!!

10 Commenti

« Prec.