Questo sito contribuisce alla audience di

Set 05 2016

Seitan homemade, ecco la ricetta

Pubblicato alle 9:02 in PIATTI UNICI

Amato da vegani, vegetariani e non solo, il seitan è un valido sostituto della carne. Lo sapevi che si può anche preparare in casa in poche, semplici mosse?

seitan

Vegani e vegetariani lo amano per il suo elevato contenuto proteico, ma anche chi ha scelto una dieta “onnivora” lo può apprezzare per il suo gusto delicato, la sua consistenza morbida e le sue straordinarie proprietà nutrizionali. Stiamo parlando del seitan, un alimento che si ricava dal glutine del frumento o di altri cereali (come il farro e il grano Khorasan).

Essendo un alimento di origine completamente vegetale, il seitan non contiene colesterolo ed è molto povero di grassi saturi. In più non è molto calorico: 100 grammi di prodotto forniscono al nostro organismo circa 120-140 calorie.

Secondo alcune fonti, l’impiego del seitan come sostituto della carne ha radici antichissime in Cina, dove sarebbe d’uso comune fin dal VI secolo. In Occidente invece farà la sua comparsa più di un millennio più tardi, ma per una sua diffusione su larga scala si dovrà attendere il secolo scorso e in particolare la nascita della Macrobiotica.

È a uno dei padri fondatori di questa filosofia alimentare e di vita, George Ohsawa, che si deve il nome con cui lo conosciamo oggi. “Seitan” è infatti un neologismo composto risalente agli anni Sessanta e derivante dalla lingua giapponese: la prima sillaba, “sei”, può significare “essere, essere fatto di” ma anche “giusto, corretto”, mentre la seconda, “tan”, significa semplicemente “proteina”.

È facile trovare il seitan tra gli scaffali dei supermercati o dei negozi bio ma in alternativa si può anche preparare in casa con poche, semplici mosse. Di seguito ti proponiamo una ricetta semplice per realizzare un rotolo di seitan con le vostre mani; noi abbiamo scelto di impiegare la farina di glutine, per risparmiare un po’ di tempo, ma se preferisci puoi utilizzare anche la farina di grano da cui dovrai estrarre il glutine con una fase di ammollo e di risciacquo.

Ingredienti:

300/400 g farina di glutine
2 rametti di rosmarino
alcune foglie di salvia
2 foglie di alloro
1 piccola costa di sedano
1 carota
1 scalogno
1/2 bicchiere salsa di soia
1 manciata di alga kombu o spinaci
acqua q.b.
Fai stemperare in una terrina la farina di glutine.

Nel frattempo trita finemente le erbe aromatiche e uniscile alla farina di glutine. Aggiungi la salsa di soia e 250 ml di acqua. Mescola bene e impasta, aggiungendo acqua q.b. fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido. (come quando fai l’impasto del pane).

Stendi sul piano un telo pulitissimo. Lavora con le mani l’impasto dandogli la forma di un polpettone. Avvolgilo nel telo e lavora ancora sul piano come quando stendi la pasta col matterello, in modo di compattare la forma del seitan.

Piega i lembi del telo verso il centro in modo che resti ben chiuso.

In una pentola dal fondo pesante versa 1,5 lt d’acqua, unisci la carota, il sedano e lo scalogno e sistema il rotolo avvolto nel telo dentro la pentola. Metti sul fuoco a fiamma bassa e cuoci per circa 30 minuti coperto.

Trascorso il tempo elimina il telo, poi scola il rotolo di seitan e procedi cucinandolo nel modo che preferisci (ecco qui alcune ricette).

In alternativa puoi conservarlo in frigorifero riponendolo in un contenitore ben chiuso.



Seitan homemade, ecco la ricetta - Commenti disabilitati su Seitan homemade, ecco la ricetta