Questo sito contribuisce alla audience di

Feb 01 2017

I segreti delle chiacchiere, il dolce più buono di Carnevale

Pubblicato alle 10:40 in DOLCI,RICETTE DI CARNEVALE

Scopri le origini, i mille nomi e una ricetta semplice semplice per preparare le croccanti chiacchiere

Le chiacchiere sono sicuramente uno dei dolci italiani più amati del Carnevale. Sono preparate principalmente con un impasto di farina, uova, burro e zucchero che viene prima steso, poi tagliato a forma di nastri dai profili dentellati, infine fritto oppure cotto al forno e spolverato con lo zucchero a velo.

L’origine delle chiacchiere risale addirittura ai tempi dei Romani. Per festeggiare i Saturnali, un ciclo di festività che nello spirito chiassoso e sfrenato ricordano molto da vicino il Carnevale, i nostri progenitori erano soliti preparare le frictilia, ovvero delle sfoglie di farina dalla forma schiacciata e arrotondata che venivano fritte nel grasso di maiale e poi distribuite alla folla festante. Grazie all’estrema facilità di preparazione, infatti, era possibile cuocerne grandi quantità in breve tempo così da riuscire a servire tutti.

Dall’antichità a oggi la ricetta si è evoluta negli ingredienti, nella forma e soprattutto nei nomi. ‘Chiacchiere’ è infatti solo uno dei tanti nomi con cui queste delizie carnevalesche sono note nella nostra penisola e in particolare è quello usato nell’area di Milano, Parma, La Spezia e Massa-Carrara e nelle regioni meridionali. In Liguria e nella parte più occidentale del Piemonte le chiamano ‘bugie’, nel Piemonte orientale prendono il nome di ‘gale’, in Veneto, Trentino e Friuli sono conosciute come ‘crostoli’, i romani invece le chiamano ‘frappe’, e l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo…

Di seguito vi proponiamo la ricetta delle chiacchiere al forno: una variante più leggera e salutare di quelle fritte, ma sempre assolutamente deliziosa e croccante.

INGREDIENTI PER 8-10 PERSONE

500 g di farina
3 uova
2 cucchiai di zucchero
la buccia grattugiata di 1 limone
1/2 bicchiere di liquore all’anice
50 g di burro
1/2 bustina di lievito in polvere
vino bianco secco
sale

Per la finitura:
1 cucchiaio di zucchero a velo

Per la teglia:
20 g di burro

PREPARAZIONE

Per preparare le chiacchiere al forno setacciate sulla spianatoia la farina con il lievito e disponetela a fontana. Mettete dunque nel centro le uova, lo zucchero, un pizzico di sale, il burro diviso a pezzetti e ammorbidito a temperatura ambiente, la buccia grattugiata del limone e il liquore all’anice e lavorate bene gli ingredienti, aggiungendo vino bianco in quantità sufficiente a ottenere un impasto sodo ma abbastanza morbido; avvolgetelo quindi in un foglio di pellicola trasparente e fatelo riposare in un luogo fresco per un’ora circa.

Trascorso questo tempo riprendete la pasta, stendetela con il mattarello in una sfoglia dello spessore di 3 millimetri circa e ricavatene con una rotella dentellata tanti rettangoli larghi 3-4 centimetri e lunghi 10-12. Praticate su ciascuna chiacchiera 1 o 2 tagli paralleli all’interno, facendo attenzione che non raggiungano le estremità.

Adagiate le strisce sopra una teglia imburrata, fatele cuocere in forno preriscaldato a 190 °C per 15 minuti circa, finché saranno leggermente dorate.

Togliete le chiacchiere dal forno, cospargetele con lo zucchero a velo e lasciatele raffreddare completamente prima di servirle.



I segreti delle chiacchiere, il dolce più buono di Carnevale - No Commenti

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento