Questo sito contribuisce alla audience di

Ott 30 2015

Pane dei morti

Pubblicato alle 9:46 in DOLCI

Pane dei morti © De Agostini Picture Library

Pane dei morti © De Agostini Picture Library

Come dice il nome, si prepara tradizionalmente per il giorno dei morti: è buono anche per la notte di Halloween!


Pane dei morti
Portata: Dessert
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 8
 
Ingredienti
  • 300 g di amaretti
  • 150 g di zucchero semolato
  • 150 g di farina 00
  • 70 g di fichi secchi
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di mandorle macinate
  • 3 albumi
  • 1 cucchiaio di scorze di arancia candite
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere
  • vino bianco secco
  • farina per infarinare
  • ostie
  • Per la decorazione:
  • 30 g di zucchero a velo vanigliato
Procedimento
  1. Mettete l’uvetta in una ciotolina coperta con acqua tiepida e tenete da parte. Intanto pestate gli amaretti o frullateli per ridurli in polvere. Tritate i fichi piuttosto fini.
  2. Tritate anche i canditi. In una ciotola riunite gli amaretti pestati, i canditi e i fichi tritati, lo zucchero, le mandorle, il lievito e la cannella. Aggiungete gli albumi non montati e qualche cucchiaio di vino per ottenere un impasto sodo. Sgocciolate l’uvetta, strizzatela, infarinatela e mescolatela al composto.
  3. Accendete il forno a 180 °C. Ricoprite la placca con carta forno e allineatevi le ostie. Dividete la pasta a pezzetti della dimensione di un piccolo uovo, appiattitele dando loro la forma di losanga e appoggiatele e mano a mano sulle ostie.
  4. Cuocete i dolcetti per 25 o 30 minuti nel forno già caldo, poi trasferiteli sulla gratella e lasciateli raffreddare. Spolverizzateli infine con lo zucchero.
Note
LO SAPEVATE?

Il pane dei morti è un antico dolcetto della tradizione milanese per la commemorazione dei Defunti. L’usanza vuole che si mangi qualche giorno dopo la sua preparazione.

 



Pane dei morti - No Commenti

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento