Questo sito contribuisce alla audience di

Gen 24 2017

Capodanno cinese: impariamo a fare gli involtini primavera

Come preparare gli involtini primavera in poche semplici mosse per festeggiare il nuovo anno del calendario cinese

involtini-primavera

Il 28 gennaio 2017 si festeggia il Capodanno cinese: si dice addio all’anno della Scimmia e si dà il benvenuto all’anno del Gallo, con le immancabili promesse di cambiamenti propizi che vengono dallo zodiaco.

In Cina e nelle china town delle nostre città si celebra questa importantissima festività con addobbi (rigorosamente rossi!), canti, danze, spettacoli, fuochi d’artificio, lanterne volanti e soprattutto con una montagna di cibo.

E siccome il Capodanno cinese non è altro che la Festa di Primavera, vogliamo anche noi celebrare l’arrivo dell’anno del Gallo e il risveglio della natura con un piatto tipico della cucina della terra di Mao: gli involtini primavera appunto!

Gli involtini primavera sono nati circa duemila anni fa proprio come piatto celebrativo per la Festa di Primavera (da cui prendono il nome). Mangiarli all’inizio di un nuovo anno aveva un significato scaramantico: si riteneva infatti che fossero di buon auspicio per tenere lontani eventi nefasti e calamità nei 13 mesi successivi, ovvero la durata di un anno lunare.

Continua a leggere »

No Commenti

Gen 20 2017

Come usare le patate dolci nelle tue ricette

Pubblicato in Varie,VEGETARIANO

Curiosità, proprietà nutrizionali e qualche consiglio per cucinare al meglio le patate dolci e realizzare piatti appetitosi

patate-dolci

Per molti di noi le patate dolci rimangono una sorta di mistero. Oggi non è difficile vederle fare capolino nei reparti ortofrutta del supermercato, eppure la stragrande maggioranza dei consumatori italiani ha solo una vaga idea di come impiegarle in cucina. Se siete nel novero dei pochi eletti che sanno alla perfezione come prepararle, chapeau! Se invece nutrite dubbi amletici sul loro utilizzo, ecco qualche consiglio utile per cucinarle al meglio.

Innanzitutto partiamo dalla definizione. La patata dolce, anche nota come patata americana o batata, condivide con le patate che siamo abituati a usare poco più del nome e l’origine mesoamericana. La patata americana infatti non solo non appartiene alla famiglia delle patate, ma non è nemmeno un tubero vero e proprio, bensì una radice tuberiforme che prende scientificamente il nome di Ipomea batatas.

L’aspetto poi è inconfondibilmente diverso: la patata dolce ha una forma molto più affusolata di quella comune, anche se come quest’ultima si può trovare con buccia e polpa di colori diversi. Anche il gusto è molto differente: la patata americana ha un sapore dolciastro, quasi a metà tra quello delle patate e quello della zucca.

Continua a leggere »

No Commenti

Gen 13 2017

Tutto quello che c’è da sapere sulla verza

Pubblicato in CONTORNI,PIATTI UNICI

Origine, stagionalità, proprietà nutrizionali e tante ricette gustose da cucinare con il cavolo verza

verze

Il cavolo verza, chiamato anche più semplicemente verza, è una specie antichissima di cavolo immediatamente riconoscibile grazie alle sue larghe foglie dall’aspetto ‘stropicciato’ e ricche di nervature.

Come la maggior parte dei cavoli, la verza raggiunge il massimo rigoglio nei mesi più freddi dell’anno e grazie al suo alto contenuto di vitamina C e sali minerali ha straordinarie proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e depurative che la rendono un utile alleato contro le malattie da raffreddamento e i problemi alle vie respiratorie tipiche di questo periodo.

Continua a leggere »

No Commenti

Gen 12 2017

Come preparare i pizzoccheri a casa? Ecco la ricetta

Pubblicato in PIATTI UNICI,PRIMI PIATTI

Curiosità e consigli per realizzare con le proprie mani l’inconfondibile pasta della Valtellina

pizzoccheri

I pizzoccheri sono il piatto simbolo della cucina valtellinese. Hanno una forma simile a quella delle tagliatelle, ma sono più corti e spessi delle loro cugine emiliane. A renderli immediatamente inconfondibili poi ci sono un colore e una consistenza davvero inusuali.

Il ‘responsabile’ principale di queste caratteristiche è il loro ingrediente principale, cioè il grano saraceno, che – mescolato alla farina bianca – gli conferisce il tipico colore grigio-marrone e quella riconoscibile consistenza compatta e leggermente rugosa.

L’origine del nome però rimane un mistero. Alcuni fanno derivare il termine ‘pizzoccheri’ dalla radice ‘piz’ col significato di pezzetto, altri invece ricordano l’antico nome di ‘pinzocheri’ e fanno derivare la parola dal verbo ‘pinzare’, che farebbe riferimento alla forma appiattita della pasta.

L’Accademia dei Pizzoccheri di Teglio invece riferisce un’etimologia completamente diversa e molto più scherzosa, secondo la quale il termine indicherebbe in dialetto valtellinese delle persone bigotte, bacchettone e di poco conto. D’altronde i pizzoccheri nacquero proprio come piatto di scarto della cucina povera.

La ricetta della Valtellina impone che si facciano bollire insieme a patate e verze e che si condiscano con formaggio valtellinese magro e burro. Con il loro gusto carico e l’elevato contenuto calorico i pizzoccheri sono particolarmente indicati per la stagione fredda.

Da un po’ di tempo pizzoccheri secchi e confezionati si possono trovare con facilità nei supermercati di tutta Italia. Eppure prepararli in casa seguendo la ricetta tipica è molto meno difficile di quanto sembri! Perciò rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare per realizzare dei gustosissimi pizzoccheri home-made.

Continua a leggere »

No Commenti

Gen 11 2017

Ricette golose con la polenta

Pubblicato in DOLCI,PIATTI UNICI,Varie

polenta_concia

Polenta concia

Che la prepariate con pazienza con farina di mais, acqua e sale o che preferiate quella istantanea, la polenta è un ingrediente fantastico per realizzare manicaretti e piatti appetitosi che vanno dall’antipasto fino al dolce (ebbene sì!). Tra le sue versioni più conosciute e apprezzate c’è sicuramente quella ‘concia’, ovvero arricchita con una buona dose di formaggio. Un piatto davvero immancabile nelle baite di montagna!

Continua a leggere »

No Commenti

Gen 05 2017

Ricette con la birra: ‘birroflan’ con patate e broccoletti

Pubblicato in ANTIPASTI

Ecco come preparare uno sfiziosa flan che ha per protagonisti birra, patate e broccoletti

birroflan

Avete mai preparato un ‘birroflan’? Si tratta di un soffice sformato rovesciato a base di uova, formaggio e birra da cuocere a bagnomaria e da gustare come antipasto con un buon bicchiere di vino.

Per arricchirlo abbiamo scelto di usare le patate e un prodotto di stagione troppo spesso bistrattato: i broccoletti, ortaggi poveri di calorie (appena 22 Kcal ogni 100 g) ma ricchi di fibra, sali minerali e vitamine.

Prima della ricetta una piccola curiosità. Lo sapevate che originariamente il termine ‘flan’ designava una preparazione in crosta dal ripieno morbido, simile al timballo ma fatta cuocere in stampi più piccoli e dalle pareti più basse? Oggi la crosta esterna non c’è più ma a contraddistinguere i flan – dolci o salati che siano – rimane il ripieno molto soffice, che si ottiene incorporandovi delle chiare d’uovo montate a neve.

Continua a leggere »

1 Commento

Gen 04 2017

Litchi: ecco la ricetta per gustarli al meglio

Pubblicato in PRIMI PIATTI

Spaghetti con cannolicchi, noci e litchi, il piatto giusto per esaltare il gusto della ‘ciliegia della Cina’. Ecco come si preparano

pasta_cannolicchi_litchi

Come ogni anno, anche per queste feste natalizie sono rispuntati i litchi, le dolci ‘ciliegie della Cina’. Tutti li abbiamo gustati crudi, come sfiziosa e rinfrescante coccola postprandiale. Ma vi siete mai avventurati nella preparazione di un piatto che ne prevedesse la cottura?

Se volete cimentarvi nell’impresa vi suggeriamo una ricetta davvero appetitosa che farà esultare le vostre papille gustative: gli spaghetti con cannolicchi, noci e litchi.

Continua a leggere »

No Commenti

Dic 12 2016

La merenda del Natale? Zabaione e tegoline fatte in casa

Pubblicato in DOLCI

Profumato e extra-goloso, lo zabaione è la merenda perfetta per entrare nello spirito natalizio. Ecco la ricetta per servirlo con dei biscottini croccanti all’uvetta

zabaione

L’albero è addobbato, il presepe allestito, la ghirlanda è appesa alla porta e le luci illuminano il nostro balcone. Siamo completamente immersi nel clima natalizio e, con questa atmosfera magica che avvolge tutta casa, abbiamo deciso di concederci una merenda appropriata.

La scelta non poteva che ricadere sullo zabaione caldo. Fatto di tuorli freschissimi, sbattuti insieme con lo zucchero, lo zabaione è una delle creme più semplici e classiche della tradizione e fin dal suo inconfondibile profumo ci catapulta nella nostra infanzia.

Per renderlo ancora più goloso abbiamo scelto di accompagnarlo con delle croccanti tegoline preparate con le nostre mani, ma se volete risparmiare tempo potete invece optare per delle lingue di gatto o altri biscotti secchi.

Continua a leggere »

No Commenti

Dic 05 2016

Detox pre-natalizio: cosa mettere in tavola

Pubblicato in Varie

Qualche piccolo consiglio su che cosa mangiare per arrivare preparati alle abbuffate di Natale

dieta_pre_natalizia

Le scuole di pensiero e le tradizioni gastronomiche legate al Natale si sprecano. Pandoro o panettone, cenone della Vigilia o pranzo del 25, carne o pesce e chi più ne ha più ne metta. Ma a qualunque filone apparteniate una cosa è certa: l’abbuffata è garantita. E non soltanto per il giorno di Natale! A Santo Stefano, Capodanno e all’Epifania le leccornie in tavola non mancano di certo.

Come fare allora ad arrivare preparati alle feste senza grosse ripercussioni sul girovita? Il nostro consiglio è di iniziare fin da ora a prestare un occhio di riguardo all’alimentazione e di iniziare una dieta detox pre-natalizia per proteggere il nostro organismo dagli eccessi del Natale.

Iniziamo dalla routine mattutina. In queste settimane che precedono le feste cominciate la giornata bevendo una tazza di acqua calda con succo di limone. Si tratta di un gesto semplicissimo, ma che ha la magica funzione di stimolare il metabolismo e depurare l’intero organismo.

A colazione, poi, provate a sostituire latte, cappuccino e caffè con del tè verde, magari accompagnandolo con un buon frullato di frutta di stagione (ad esempio melagrana, mela con la buccia, uva) e fette biscottate o pane integrale.

Continua a leggere »

No Commenti

Dic 02 2016

La pasta giusta per le feste natalizie? Quella mascarpone e caffè!

Pubblicato in PRIMI PIATTI

Ecco come preparare un primo originale e squisito che lascerà tutti i vostri ospiti a bocca aperta!

pasta_mascarpone_caffe

Se vi dicessimo mascarpone e caffè, qual è la prima ricetta che vi viene in mente? Di sicuro avrete pensato al tiramisù o a qualche dolce goloso, magari con un filo di acquolina in bocca, d’altronde il pensiero di poter trovare questi due ingredienti in un piatto salato probabilmente non ha mai nemmeno lontanamente sfiorato i vostri pensieri. Fino ad ora.

Già, perché oggi vogliamo proporvi un appetitoso primo in cui mascarpone e caffè giocano un ruolo da protagonisti e si uniscono in un connubio perfetto e insospettabile con cipolle e pasta. Sono le tagliatelle verdi con mascarpone e caffè, semplicissime da preparare e dall’effetto assicurato. Un asso nella manica da giocarsi per fare colpo sui vostri ospiti in occasione di una cena natalizia.

Continua a leggere »

No Commenti

Succ. »




Boh